5€ di sconto sul 1° ordine iscrivendoti alla NewsletterConsegna gratuita per ordini superiori a 49€

Spedizioni GRATUITE oltre i 49€ !


Fibromialgia

Filtra per utilizzo:

Ordina per:

Fibromialgia


Cos'è la Fibromialgia?

La Fibromialgia (FM) è una forma di dolore muscoloscheletrico diffuso e di affaticamento. In Italia ne soffrono circa due milioni di persone di cui l’80 per cento sono donne, il picco di incidenza è compreso tra i 20 e i 50 anni ma possono esserne colpiti anche i bambini piccoli. Risulta alterata la modalità di percezione a livello del sistema nervoso centrale. I sintomi, pertanto, si presentano con un’aumentata sensibilità e minore tolleranza agli stimoli esterni come rumore,  luce, calore, freddo … La FM non è congenita, ma si manifesta con il tempo. A volte i disturbi si sviluppano dopo abusi fisici o psicologici oppure si accumulano in modo graduale nel tempo. Una donna che durante l’età dello sviluppo, inizia a soffrire di dolori mestruali ai quali con il passare degli anni si aggiungono i classici sintomi del colon irritabile e il mal di testa, per culminare con il dolore muscoloscheletrico diffuso, è un tipico andamento della FM. Fino a circa 10 anni fa la FM veniva raramente diagnosticata, non si riteneva di utilità questa diagnosi in quanto si considerava la FM una patologia di natura psicogena e quindi difficilmente curabile. Negli ultimi anni le cose sono radicalmente cambiate e oggi si può affermare che la FM si può trattare con successo. Essendo stati scoperti i meccanismi alla base della FM oggi possiamo utilizzare rimedi in grado di correggere i deficit della malattia (in particolare quello di serotonina). Non solo disponiamo di nuovi farmaci ma anche di trattamenti naturali estremamente efficaci in grado di modifcare l’iperattività neurovegetativa presente nella FM. Può essere utile la fitoterapia per il trattamento della FM: Griffonia, Ginko Biloba, Astragalo, Artiglio del Diavolo, Cimicifuga e Angelica.

L’attività fisica è indicata nella Fibromialgia

Si legge in numerosi testi specialistici, anche recenti, che la ginnastica e l’attività fisica sono fondamentali per la terapia della Fibromialgia. Molti pazienti, però, hanno riferito un netto peggioramento dei sintomi (stanchezza e dolore) con l’attività sportiva, al punto di doverla sospendere; effettivamente questo non stupisce in quanto l’aumentata tensione dei muscoli nei pazienti fibromialgici provoca una diminuzione del flusso sanguigno con conseguente deficit di ossigeno e minore capacità di sopportare lo sforzo.

Dieta per la Fibromialgia

E' riscontrato da molti pazienti affetti da FM un miglioramento dei sintomi nel corso di diete a basso contenuto di grassi che stavano seguendo per perdere peso. Questi i consigli alimentari utili ai pazienti affetti da FM: 1. Riduzione dello zucchero, specie se bianco e raffinato, dunque anche i dolci, marmellate industriali, merendine; meglio utilizzare zucchero di canna non raffinato; 2. una dieta vegetariana (con l’adeguato apporto di proteine vegetali) o comunque con pochissima carne rossa è più favorevole, data la scarsa capacità di drenaggio delle tossine dai tessuti, propria del fibromialgico. Fonti di proteine animali da preferire: pollame, pesce, uova, coniglio, latticini e formaggi se non si hanno intolleranze al lattosio o colesterolo alto; 3. mangiare molta frutta e verdura fresca di stagione, per l’azione antiossidante delle vitamine e per l’apporto di sali minerali; 4. ottimo l’impiego di cereali integrali (pasta integrale, riso, farro ecc.) ben cotti; 5. ridurre l’apporto di sale per evitare i ristagni e gli edemi, frequenti nella Fibromialgia.

Close

Accedi